Pronti per il 2019? 3 gli OBIETTIVI dei BUTCHER per il nuovo anno

Pronti per il 2019? 3 gli OBIETTIVI dei BUTCHER per il nuovo anno

Ready, Set, Go… BUTCHER ai blocchi di partenza!

…”EPIFANIA tutte le feste porta via!”

Dopo i “tour de force” lavorativi di natale, ci siamo presi dei giorni tutti per noi. Ci siamo riposati, ci siamo abbuffati ma, ci siamo fermati a riflettere per cercare di rispondere ad uno dei vostri quesiti più importanti.

Cosa ci porterà il 2019 nel mondo della Macelleria?

Il 2018 è stato un anno molto “vivo” per la categoria dei macellai_ un anno ricco di emozioni spinte dalla voglia di gridare “ehi, noi CI SIAMO, e vi faremo vedere“. Questa voglia di far conoscere al mondo intero CHI E’ IL BUTCHER Italiano.

Un anno molto intenso di CONFRONTI tra colleghi, voglia di stare UNITI e imparare a crescere INSIEME. Si sà, il confronto e la convivenza con altri non sempre è facile. MA è proprio questa difficolta che ci spinge continuamente a dover crescere COMPATTI.

CAMBIO DI MARCIA PER IL 2019

Se l’anno appena passato ci ha fatto ingranare la marcia giusta, il 2019 non sarà da meno. Nei prossimi mesi inizieremo già a vedere i primi risultati di esperienze messe in cantiere nel 2018. Nell’area sentiamo la voglia di uscire allo scoperto da parte di qualcuno. Professionisti che cercano di specializzarsi in determinate aree per essere riconosciuti in qualcosa di UNICO nel suo genere. Perchè ricordiamocelo, la nostra professione di macellaio non ci chiude più nell’esclusività di “tagliare la carne”. Ci dà la possibilità di ESPRIMERSI (naturalmente con la CARNE) nel qualsiasi modo che riteniamo più giusto per il nostro pubblico.

3 LE PAROLE CHIAVE PER IL 2019

Se volete far si che il vostro lavoro sia al passo con i tempi, dovete attenervi a 3 concetti INDISPENSABILI:

1. UNICITA’

unicità s. f. [der. di unico]. – La condizione e la caratteristica di essere unico; il fatto che non esistono, per un elemento, altri uguali o simili…

Già la parola parla da sola. Il mondo dei TUTTOLOGI è finito. Mai prendere in considerazione chi dice o pensa di essere un perfezionista in tutto. Qui vige la frase “fanne UNA ma fatta bene“. Un pò come la frase old-style che fin da bambini ci dicevano le maestre a scuola. QUINDI_ in questo mondo pieno di idee, ognuno di noi ha il potere di diventare il GURU di un determinato Argomento. Sapere che poi potrà essere condiviso con altri rendendo unici per coloro che ci ascoltano. CLONI o “copiaticci” di altri colleghi non serve a niente, se non a peggiorare le proprie reputazione. Tengo a precisare che l’ESSERE UNICI non significa “giocare da soli“. Il messaggio che dobbiamo portarci da questo 2018 è la COLLABORAZIONE forte e vera tra colleghi. Sentirsi UNICI in qualcosa però ci renderà vivi e farà bene sicuramente per la crescita collettiva della categoria.

2. REIMPASTIAMO LE TRADIZIONI

La  vera INNOVAZIONE di oggi è reinventare il PASSATO [cit. A.L.]

La nostra Cultura Alimentare Italiana è un Fucina di Idee. Tante sono le combinazioni di sapori che hanno scaturito risultati fantastici. Grandi piatti della tradizione che ancora vivono su ogni ricettari riconosciuti in tutto il mondo. Possiamo quindi dire che ai giorni nostri non c’è molto da inventare. E’ un po come scrivere una canzone; rischiamo sempre di incappare in un plagio nel dover utilizzare sempre e solo le solite 7 note musicali. Quello che invece dobbiamo fare è REINTERPRETARE le TRADIZIONI; cercare nuovi punti di vista o composizioni originali mantenendo il tocco di fedeltà alla tradizione. Questo è un pò quello che anche i grandi chef ogni giorno studiano nel reinterpretare i sapori di una volta. Siate quindi originali, senza aver paura di sbagliare, osare o essere giudicati_ Ricordatevi che le più grandi invenzioni sono nate da ERRORI.

3.  FORMAZIONE ATTIVA e PASSIVA

“Insegnare è imparare due volte”
Joseph Joubert (filosofo francese)

L’anno appena passato ci ha dato dimostrazione di quanto sia importante credere nella propria formazione. Come dicevano i vecchi saggi “anche dall’ultimo arrivato possiamo imparare qualcosa“. Ed è proprio così! Mettersi all’ascolto di chi ha da insegnarti è FONDAMENTALE per la propria persona. Idee, consigli e suggerimenti di chi ha già provato e magari sbagliato prima di noi è un’opportunità di crescita professionale ancora più veloce e diretta. E non è assolutamente tempo perso chiudere magari anche un giorno per vivere momenti di formazione.

Quello che invece il 2019 ci spinge a fare è, mettersi in prima persona dalla parte di chi insegna. Scuole, colleghi, altri professionisti del mondo food o perché no, alle agguerrite casalinghe interessate a conoscere determinati argomenti. La nostra professione ha il bisogno di far conoscere quali sono le conoscenze ed attitudini intrinseche alla figura del Macellaio.  Questo “sforzo” ci servirà prima di tutto a rafforzare le proprie conoscenze su determinati argomenti. Insegnare ad altri ci impone alta preparazione di noi stessi e quindi di “imparare due volte”!. Ed oltre che far crescere altri, crescerà sicuramente la stima e la REPUTAZIONE del popolo dei BUTCHER.

Benvenuto 2019! Preparati alla rivoluzione dei BUTCHER.

Meat-BLOGGER Andrea Laganga

 

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo nome

Messaggio