MACELLERIE D’ECCELLENZA_ Made in ITALY

MACELLERIE D’ECCELLENZA_ Made in ITALY

“La VOGLIA di mettere la testa fuori”

Oggi andiamo su al Nord, precisamente in un luogo dove Maremma Che ciccia, parlando di macellai, mise le sue prime radici ben tre anni fa.

Era una mattina di Gennaio del 2016, quando, nel mercato rionale di Santa Rita, conobbi una “vera” (e concedetemi la parola) famiglia di macellai. Un giovane figlio volenteroso innamorato di un uomo che con passione portava avanti la nobile arte del macellaio da tutta una vita. Quell’uomo è suo papà Premio!

Una storia che allora mi colpì perché in quel banco riuscivo ad ascoltare le loro parole, la loro storia, i loro sacrifici e le loro rivincite.

Proprio per quelle rivincite che oggi, dopo tre anni, la redazione ha voluto dedicarli questa pagina per confermare la loro presenza tra le Macellerie d’Eccellenza_ Made in ITALY

LA STORIA _ OLTRE ALLA TRADIZIONE

Potrebbe essere la banale storia di padre e figlio che lavorano insieme, dove il connubio della ‘tradizione e innovazione’ si fondono rendendosi vincenti. Scontato direte… qui è diverso: è il fidarsi l’uno dell’altro, concedendo lo spazio a innovazioni avvolte anche “spinte” della gioventù volenterosa di metterci la faccia per uscire fuori dal coro. Dall’altro lato, la SAGGEZZA del ‘vecchio’ ammirata ed ascoltata da chi umilmente ha voglia di imparare continuamente.

Questa è la storia della famiglia Chetta Antonio & Premio.

La ditta ‘Premio & Antonio’ nasce nel 1961 a Torino dal sogno di un ragazzo di bottegaXLLS​​di nome Eupremio, macellaio da tre generazioni, che grazie alla sua continua ricerca della qualità di prodotti autoctoni col tempo diviene il punto di riferimento nel quartiere di Santa Rita per la freschezza e la qualità delle sue carni. Nel 2004 il banco raddoppia le sue dimensioni ampliando la propria gamma di prodotti ed inserendone dei nuovi quali: i salumi provenienti prevalentemente dal Modenese, i formaggi della zona di Carmagnola più i prodotti della gastronomia del Canavese.

La ‘freschezza’ nel banco carni arriva da subito con l’entrata del figlio Antonio. Un giovane pronto a stupire i propri clienti con un’offerta moderna secondo i gusti richiesti.

TRE ANNI DOPO

Il tempo, se utilizzato bene, è alla base di una sana crescita. Ed è proprio quello che è successo a questa splendida famiglia di “artisti della ciccia.

La faccia non è cambiata affatto: sempre sorridenti dietro ad un banco vivo e fiorente di novità e passioni da trasmettere. Ma qualche cosa, nonostante tutto, è cambiato a dimostrazione di grandi progetti e obiettivi raggiunti in soli pochi anni. A raccontarci il cambiamento è proprio Antonio.

COSA E’ CAMBIATO_ “Sono passati solamente tre anni ma sono stati giorni vissuti intensamente. Anni di cambiamento soprattutto nel modo di agire. – racconta antonio -Negli ultimi anni abbiamo deciso di mettere la testa ‘fuori dalla sabbia’perché, grazie anche a Maremma Che Ciccia che allora ci intervistò, abbiamo capito che fuori dal quotidiano il mondo girava velocemente e che sempre di più diventava indispensabile confrontarsi con altre realtà per cercare nuovi stimoli e collaborazioni con professionisti”.

“Siamo ritornati a scuola, perché alla base del sapere c’è un percorso formativo personale molto importante. Questo mondo è ricco di figure spesso improvvisate. Per noi l’importanza del conoscere è alla base del nostro lavoro. Solo così ogni giorno possiamo metterci la faccia. In questi corsi abbiamo imparato nuove tecniche di cottura sia per quanto riguarda il CBT (Cotture a Bassa Temperatura) che inerenti al mondo barbecue, tematica su cui ci siamo innamorati al punto da offrire ai nostri clienti un’ampia offerta dedicata a tagli BBQ”.

Continua Antonio: “Abbiamo iniziato a collaborare con l’associazione Cuochi Torino con la quale abbiamo tenuto dei corsi sulle tecniche di cottura delle carni sia livello amatoriale che professionale. Frequentare una cucina ci ha permesso di vedere i nostri prodotti da prospettive diverse, riuscendo a valorizzarne sia il gusto che la proposta ancor di più particolare. Sicuramente questo mettersi in gioco ha contribuito nel raggiungere grandi risultati. Non per ultimo la partecipazione all’ultimo campionato di battuta al coltello dove siamo riusciti a sorprendere la giuria, vincendo il primo premio “miglior presentazione” con la rielaborazione del Cubo di Rubik in versione carnivora”.

DOVE TROVARLI:

Santa Rita – dal lunedì al sabato

Sede: Corso Sebastopoli,

10134 Torino

Telefono: 3490504575 E-mail: antonio.chetta@virgilio.it

Ecco, HO PREFERITO FAR PARLARE LORO PER FAR CAPIRE QUANTO IMPORTANTE SIA LA PASSIONE DIETRO ALLA MAESTRIA.

Con questo parole spero di avervi asciato una positività tipica della famiglia CHETTA, sempre pronta a mettersi in gioco per cercare nuove fonti di ispirazioni professionali. E CHE SIA STATO SUFFICIENTE AD INDURRE AD ANADRE a trovarli per conoscerli e per assaggiare le loro proposte.  MA SPERO ANCHE che QUESTA PRESENTAZIONE sia di ispirazione per mettere ‘la testa fuori’ dalle vostre botteghe per scendere in campo nella squadra dei BUTCHERs ATTIVI PER LA PROFESSIONE..

Se sei interessato anche tu ad entrare nella rubrica “Macellerie d’Eccellenza_MADE in ITALY”, l’unica guida scritta e selezionata da un ‘macellaio’, PER RACCONTARE DI TE, scrivi a maremmacheciccia@gmail.com, lasciando una breve descrizione personale e sarai subito ricontattato dalla redazione.

Viva la ciccia! #staytuned #andrealagangabutcher #maremmacheciccia #meatbogger #macelleriedeccellenzamadeinitaly #giannigiardina

 

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo nome

Messaggio