CICCIADAMUS: LE PROFEZIE DEL BUTCHER 2020!

CICCIADAMUS: LE PROFEZIE DEL BUTCHER 2020!

CICCIADAMUS: le profezie del Butcher 2020!

Gli ultimi giorni dell’anno pullulano di previsioni per l’anno nuovo, oroscopi pieni d’amore o catastrofi catastrofiche. Dalla fine del mondo dei Maya, alla deriva dei continenti. Il più seguito sicuramente sono le previsioni di Nostradamus, astrologo, scrittore, farmacista e speziale francese del 1500, considerato come uno tra i più famosi e importanti scrittori di profezie della storia.

IL SUO 2020

Ascoltando proprio le previsioni del buon Nostradamus, vede un 2020 pieni di eventi scioccanti assai turbolenti. Uno tra tutti il cambio di guardia alla guida della Gran Bretagna. Non è chiaro se la regina Elisabetta II, muoia o si dimetta volontariamente alla tenera età di 95 anni. Povero figlio Carlo. E poi l’inizio di una vera e propria “guerra” commerciale tra Stati Uniti e Cina, rivoluzioni in Corea del Nord e un evento assai catastrofico. La profezia di Nostradamus prevede infatti un devastante terremoto in California. Speriamo di non beccarlo a settembre durante il World Butchers’ Chllenge a Sacramento.

C’è da dire che numerose delle sue profezie non si sono mai verificate e in molti nemmeno credono a tali presagi di astronomi o veggenti ma, come recitava il nostro caro Totò: -“Non è vero ma ci credo!”.

LE PROFEZIE DI CICCIADAMUS

Perché non giocare e provare a fare delle previsioni per quanto riguarda la nostra categoria? Infondo, cercare di proiettarsi in un futuro non troppo lontano, conoscendo molto bene i fattori del nostro lavoro fino ad oggi, direi che l’impresa non è affatto impossibile.

In molti, proprio per queste feste mi avete scritto parlandomi del vostro lavoro, di quello che è stato l’andamento soprattutto dei periodi di festa. Il risultato è stato quello di una categoria assai soddisfatta, dove si sono visti incrementi molto significativi ed un ritorno di clienti in macelleria. Molti hanno scelto proprio la carne come pietanza principale per i giorni di festa, scegliendo il Macellaio di Fiducia per le proprie scelte e consigli importanti su cotture ed abbinamenti. Insomma, un natale a tutta ciccia. Ma l’incremento non si è sentito solamente per il 25 dicembre. Questo è stato solamente una conferma ad un eccellente lavoro svolto durante tutto l’anno in ogni macelleria e non solo. Dai gruppi social, alla formazione, passando al ritorno dell’ottima qualità, è stato un susseguirsi di buone cose che hanno reso possibile questi risultati.

LE 5 PROFEZIE CARNIVORE DI CICCIADAMUS

Quale sarà l’andamento per il 2020 dei BUTCHER?

——————————————    Ecco la Mia previsione ———————————————

Ci provo, sia perché in molti me lo avete chiesto, sia perché adoro giocare con tutti voi e magari scambiarci punti di vista. E se Nostradamus 600 anni fa, fece ben 4 previsioni per il 2020, il vostro CICCIADAMUS, non che Andrea Laganga Butcher, vi svelerà le 5 profezie carnivore per il 2020

1.SIAMO L’ESERCITO DEI DRY AGE

La prima, la più semplice per me, figlia di un andamento degli ultimi periodi, il 2020 sarà l’anno in cui ogni macelleria (o quasi) acquisterà un maturatore per offrire un servizio di bistecche frollate. Cari venditori di Armadi per il DRY AGE, muovetevi, perché il mercato è quasi saturo.

2. CICCIA DAL MONDO…che passione

Nei primi 6 mesi del 2020 ci sarà un incremento di vendite di TAGLI di carne provenienti da tutto il Mondo, dalle Bistecche ai Cuberoll, senza scordarsi del pregiato WAGYU. Questo porterà sicuramente a vendere bistecche anche a prezzi folli. Fortunatamente (e qui lo spero) ci sarà un dietrofront di tendenza da Giugno in poi, dove, se dio lo vorrà, riscopriremo che la ciccia MADE in ITALY, magari locale, è il vero fiore all’occhiello da offrire nelle nostre macellerie magari considerato come vero prestigio ineguagliabile al mondo.

 

3. RITORNO AL PASSATO

Ahimè alcuni me ne vorranno, ma al terzo posto inserisco un qualcosa per cui abbiamo speso anni di formazione. Secondo Cicciadamus, nel 2020 assisteremo un ritorno alle vere tradizioni. Già nel periodo appena trascorso delle feste, abbiamo visto che il cliente è alla ricerca delle forme e dei sapori di una volta e, visto che il tempo a disposizione nelle tavole degli italiani è sempre più breve, ai Butcher d’Italia il compito di preparare, e perché non cuocere già, i veri piatti della cultura eno-gastronomica Italiana. Al via quindi polli e faraone ripiene tutto l’anno, ai vari sughi del territorio, spezzatini dalle lunghe cotture venduti giù pronti. Già molti lo fanno, prendiamo spunto da loro e iniziamo a proporre sensazioni vere. STOP ai banchi pasticceria.

4. SI MANGIA IN MACELLERIA

Nel 2020 assisteremo alla trasformazione di macellerie in risto-macellerie, ovvero locali dove oltre ad acquistare carni crude, potremmo sederci e pranzare o cenare con amici e familiari. Non sarà sicuramente un cambiamento rivoluzionario, visto che ancora non è del tutto chiaro se veramente sia la strada giusta da percorre per tutti ma, caro collega butcher, se ti senti pronto, cogli l’occasione per essere uno dei primi.

5. CICCIA ON-LINE

Mi fermo alla previsione numero 5, anche se, a pensarvi bene me ne verrebbero in mente ben altre. Forse la previsione numero 5 la prenderò in pieno. Il 2020 sarà l’anno della vendita on-line di bistecche. Nasceranno come funghi siti di e-commerce legati alle macellerie dove, comprare carne diventerà sempre più semplice. “A parole…” dico io. Beh, occhio a quello che fate. Vendere su internet non è facile. Se non siamo ben pronti ed organizzati potremmo rischiare di mandare a monte una vita di duro lavoro e sacrificio passato dietro ad un banco. Ricordatevi che la nostra forza è proprio il contatto reale e la fiducia che trasmettiamo al nostro pubblico. Mi spiace dirlo ma, tale passo non è per tutti. Occhio quindi a quello che fate. Rimaniamo a vendere in macelleria, dove idee da proporre ce ne sono a bizzeffe e differenti secondo il nostro essere.

Insomma, sarà un anno questo 2020 dove l’amore per la ciccia ritornerà bello forte e vincente. Sono stati anni molto duri e difficili per tutte le botteghe. Abbiamo ricevuto insulti e denigrazioni. Ora basta. Chi lavora bene e si distingue, sarà premiato.

Parola del BUTCHER, anzi no…  di CICCIADAMUS!

 

 

Commenta il post

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il tuo nome

Messaggio